Il Progetto “Agro x Agro”

Nella Cascina Marasco nasce
il Pane di Agro

Ai primi di luglio del 2019 è stata costituita la “Cooperativa Agricola Sociale CASCINA MARASCO”.

La cooperativa è nata per valorizzare in ambito sociale, ambientale e agricolo la Cascina Marasco, sita in Cavatigozzi a 2 km da Cremona, di proprietà della Fondazione Città di Cremona, che è la storica sede nella quale opera da più di trent’anni Agropolis Società Cooperativa Sociale Ets, uno dei punti di riferimento cremonesi dei servizi alle persone disabili e alle famiglie, della solidarietà e delle politiche per l’inclusione sociale.

Da qui il nome del progetto “Agro per Agro”, cioè l’Agricoltura sociale per Agropolis, che crediamo esprima al meglio la fusione di due energie “buone”.

La cooperativa agricola sociale Cascina Marasco realizza alle porte di Cremona una filiera cortissima, biologica, controllata, sociale ed inclusiva.


Il grano tenero biologico, coltivato nei campi della Cascina Marasco e in quelli dei soci conferitori delle vicine Cascina Maraschino e Cascina Portina (aziende agricole biologiche), per un totale di circa 32 ettari, viene trasformato in farina grazie ad un moderno molino a pietra donato da Ocrim Spa.

Il molino a pietra ed il laboratorio di panificazione sono collocati all’interno di un edificio agricolo di fine ‘800 appena restaurato, dove le sapienti mani di Davide Maffezzoni, da anni esperto panificatore cremonese e socio della cooperativa, danno vita al pane agricolo e a prodotti da forno di alta qualità.

Per valorizzare la vocazione all’inclusione sociale della Cooperativa sono coinvolti nell’attività   lavoratori in svantaggio sociale che hanno seguito un percorso strutturato di avvicinamento al mondo del lavoro.

Fra i progetti futuri, l’apertura in cascina di un laboratorio didattico nel quale, non solo i ragazzi del Centro Socio Educativo di Agropolis ma anche di altre strutture cremonesi nel settore della disabilità, potranno avvicinarsi al mondo dell’arte bianca ed imparare a fare il pane con le proprie mani. Il laboratorio, attraverso corsi ed iniziative, ha lo scopo di sensibilizzare anche il mondo della scuola (materna, primaria, secondaria e professionale) e quello dei consumatori ai temi sempre più attuali del rapporto agricoltura e consumo consapevole di cibo.

Inoltre, nello spazio antistante il Forno, nella stagione primavera-estate, trovano spazio eventi conviviali, musicali con degustazioni dei nostri prodotti e non solo. Stay tuned sui nostri Social e nelle NEWS.

Sono questi gli obiettivi e le motivazioni di fondo che hanno portato alla nascita della Cooperativa agricola sociale Cascina Marasco e alla realizzazione del progetto “Agro per Agro” che si avvale di partners di eccezione come Agropolis Società Cooperativa Sociale Ets, la Fondazione Cariplo, Ocrim Spa, la Fondazione Comunitaria della Provincia di Cremona onlus e Cassa Padana – Banca di Credito Cooperativo S.C. oltre a collaborazioni di valore come quelle con CR Forma, Slow Food, Er.mo Spa (aratri e macchine agricole), i professori universitari Salvatore Ceccarelli e Stefania Grando e molti altri.

Un ringraziamento speciale va a Fondazione Cariplo che nel 2020 ha premiato “AgroxAgro” giudicandolo meritevole di essere inserito nel bando “Coltivare Valore” riservato ai progetti a sostegno  di pratiche di agricoltura sostenibile in ottica agroecologica e sociale, come strumento di presidio e risposta ai rischi territoriali di carattere ambientale e come occasione di sostegno e inclusione sociale delle persone in condizioni di svantaggio.

  • Dal rudere al…ridere

    Uno degli obiettivi del nostro progetto è quello di recuperare tutti gli spazi della Cascina che parlano della tradizione dei nostri territori, di una storia agricola che non deve essere dimenticata.

  • Inclusione sociale

    Cooperativa Agricola Sociale Cascina Marasco collabora con Cooperativa ONLUS Agropolis in un progetto che si è posto l’obiettivo di intrecciare l’inclusione sociale con l’arte bianca.

  • Agricultura della Diversità

    Tecnica delle “Popolazioni Evolutive – Il grano di Agro” – Sperimentazione in campo con i proff. Salvatore Ceccarelli e Stefania Grando